Il “derby delle paratie”

va alla Pallanuoto Como

Finisce 6-5: alla Como Nuoto l’onore delle armi. Gran pubblico e fair play. Presentazione spettacolare

Il “derby delle paratie” va alla Pallanuoto Como
L’esultanza della Pallanuoto Como per la vittoria 6-5
(Foto di Fabrizio Cusa)

PALLANUOTO COMO – COMO NUOTO 6-5

PALLANUOTO COMO: De Nicola, Crivellin, Calarco (1), Susak (1), Tedeschi (2), Strontsev, Colombara, Dato (1), Spalenza, Zovko (1), Pitic, Maresca, Gandola. All.: Trumbic.

COMO NUOTO: Garancini, Foti (1), Pagani, Beretta (1), Ferrero, Cantaluppi, Gavazzi, Mandaglio, Lava (1), Pellegatta (2), Bulgheroni, Fusi, Arrighi. All.: Rota.

Arbitro: Ferrari di Genova.

NOTE: parziali. 1-0, 2-1, 2-3, 1-1. Sup.num.: PN Como 2 su 7, Como Nuoto 1 su 8. Uscito per falli Bulgheroni (CN) nel t.t.. Ammonito Rota per proteste. Spettatori: 1000 circa.

Il derby va alla Pallanuoto Como, alla Como Nuoto l’onore delle armi. La partita, ben diretta dalla signora Ferrari che ha sostituito in extremis il designato Pusineri, è stata preceduta da una presentazione molto coreografica. Al buio, ogni giocatore è stato chiamato dallo speaker ed illuminato da un potente faro per ricevere l’applauso dei tifosi, mai così numerosi e molto corretti rispetto agli avversari.

Altri risultati: Modena-Varese 7-5, Mestrina-Aquaria 12-4, Geas Milano-Monza 3-5, Bergamo-Osimo 10-6.

Classifica: Pallanuoto Como 18; Mestrina, Bergamo 15; Como Nuoto 12; Monza 9; Varese, Osimo, Geas Milano 6; Modena3; Aquaria 0.

Il servizio completo sul derby comasco di pallanuoto nell’edizione de La Provincia in edicola domenica 26 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}