Il gioca Como a Lucca  Ed è già a un bivio
CRESCENZI (Foto by Fabrizio Cusa)

Il gioca Como a Lucca

Ed è già a un bivio

È, anche, la prima di cinque gare consecutive da affrontare in due settimane, ma a questo oggi sarebbe sbagliato pensare

Una partita che si presenta da sola, quella di oggi pomeriggio a Lucca. Se è vero, come si presume sia vero, che il Como non è quello orribile del derby di domenica scorsa, se è altrettanto vero che questa sia una squadra che vuole lottare per l’alta classifica, non si può pensare ad altro che a una vittoria.

E non è uno slogan da tifosi, ma un esame reale della situazione. Non che giocare in casa dell’ultima in classifica non preveda delle difficoltà o delle insidie, anzi. Non che l’avversario sia da sottovalutare. Ma nel confronto tra le due forze non dovrebbero esserci dubbi su chi debba avere più possibilità di aggiudicarsi la partita, o quantomeno di poterla dominare e gestire meglio. Perchè se invece così non fosse, bisognerebbe cominciare un po’ a rivedere i presupposti iniziali e a fare delle riflessioni diverse sul reale valore del Como. È dunque una domenica delicata. Dove la squadra di Banchini ha molto da perdere.

È, anche, la prima di cinque gare consecutive da affrontare in due settimane, ma a questo oggi sarebbe sbagliato pensare. Perchè di forze da dosare oggi non ce n’è, bisogna mettere in campo tutto per raddrizzare immediatamente la situazione, e a tutto il resto ci si penserà da questa sera.

La Lucchese ha raccolto un punto in quattro partite, ha preso dieci gol, e non ha certo voglia di lasciare spazio al Como. Che dovrà quindi trovarselo, rimettendosi in ordine e ritrovando l’aggressività completamente perduta domenica scorsa. E lo si potrà fare cercando tutte le soluzioni che saranno necessarie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA