In troppe hanno dato buca  Che brutta figura per Como
Una fase di gioco che vede impegnate l’Hockey Como versione femminile

In troppe hanno dato buca

Che brutta figura per Como

A Bolzano la squadra lariana si è presentata solo in 5. Il presidente Ambrosoli: «Avanti così, l’anno prossimo non ci iscriveremo».

«Per la prossima stagione ci penseremo, prima di iscrivere la squadra femminile». È arrabbiato il presidente dell’Hockey Como, Luca Ambrosoli, dopo la brutta figura di ieri quando il team in rosa si è presentato con solo cinque giocatrici a Bolzano, con gli arbitri che hanno deciso di non far disputare l’incontro della Italian Hockey League Women, che dal 2017 ha preso il posto della serie A.

«Non fa bene, quello che è successo, anche al badget della società che quest’anno continua a pagare multe per la mancanza del numero minimo di giocatrici (12, di cui 10 di movimento, ndr) -prosegue il massimo dirigente biancoblù -. Domenica, grazie a Chiara Vola, Daniela Casiraghi, Mahsa Ghari, Greta Niccolai e Enja Chiarini, abbiamo evitato una sanzione pesante di 1.500 euro se non ci fossimo nemmeno presentati. Però è chiaro che il prossimo anno dovremo valutare con attenzione, come comportarci».

L’intervista completa sulla Provincia di martedì 13 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA