Intervista a Banchini  «Felice di restare»
BANCHINI (Foto by Fabrizio Cusa)

Intervista a Banchini

«Felice di restare»

«Credo sia piaciuto, oltre ovviamente al risultato, il mio atteggiamento rispetto al lavoro, il mio comportamento». Tutta l’intervista oggi sul giornale

Marco Banchini è uno degli allenatori più giovani nella storia del Como, quando si è seduto per la prima volta in panchina l’anno scorso aveva 37 anni.

E forse anche questo, oltre ai meriti sul campo, è piaciuto alla nuova società per un progetto nuovo in cui le figure principali sono giovani e moderne. Una conferma attesa, la sua. E ora davvero, con l’accordo ufficialmente raggiunto una settimana fa, Banchini può parlare da mister del Como in serie C.

Mister, la società è sembrata non avere dubbi sin da subito sulla scelta. Risultato a parte, ovviamente, con che cosa pensa di averli convinti?

«Premetto che ho cominciato a parlare concretamente della mia riconferma soltanto dopo l’arrivo del nuovo ds, avevo fatto una prima chiacchierata con Michael Gandler dopo aver conquistato la promozione. Fino a lì non avevo alcuna idea di come sarebbe andata. Però ho poi saputo che ci monitoravano già da qualche mese, da gennaio. Credo sia piaciuto, oltre ovviamente al risultato, il mio atteggiamento rispetto al lavoro, il mio comportamento. E quello che poi ci siamo detti parlando dei miei princìpi, della mia etica, idee che anche la nuova proprietà condivide»


© RIPRODUZIONE RISERVATA