La riforma delle “giovanili” Dice sì il 61% dei club lombardi
I campionati Allievi e Giovanissimi cambieranno dal 2019-2020

La riforma delle “giovanili”
Dice sì il 61% dei club lombardi

Accolta la proposta di cambiamento dei campionati Allievi e Giovanissimi.

Le società lombarde di calcio hanno detto sì: la riforma dei campionati Allievi e Giovanissimi, sia regionali che provinciali, sarà probabilmente formalizzata con i prossimi comunicati ufficiali del Comitato Regionale della Lombardia.

Nelle passate settimane il Crl aveva proposto un sondaggio ai tutti i club lombardi per conoscere la loro opinione su un’eventuale modifica dell’attuale organizzazione dei campionati. Le società sportive, con 391 voti favorevoli (il 61,8%) e 242 contrari (32,8%), hanno accolto la proposta di cambiamento.

La riforma prevede che a partire dalla stagione 2019/2020 i campionati regionali saranno in totale sei (attualmente sono dodici) così organizzati: due gironi Regionali di Elite o “A” (a sedici squadre ciascuno) e quattro gironi Regionali semplici o “B”, sempre a sedici squadre ciascuno. Per quanto riguarda invece i provinciali, già a partire dal prossimo anno, saranno abolite le fasi autunnali e primaverili e si tornerà al modello “classico” annuale con partite organizzate in gironi di andata e ritorno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA