L’Acf chiude il 2019 da capolista  E sono in arrivo altre due straniere
In azione Claudia Roventi, attaccante dell’Acf Como (Foto by foto Cusa)

L’Acf chiude il 2019 da capolista

E sono in arrivo altre due straniere

Il presidente Stefano Verga:«Il bilancio è positivo, anche perché siamo ai quarti di finale della Coppa Italia».

Nonostante la sconfitta interna di domenica contro la Speranza Agrate per 1-0, l’Acf Como ha chiuso il suo 2019 da capolista del girone A di serie C femminile. Un traguardo raggiunto grazie anche al pareggio dell’antagonista Biellese, fermata sull’1-1 dalle genovesi del Camporone, ed ora a un solo punto dalle azzurre.

L’Acf Como ha totalizzato nelle prime 11 gare di campionato la bellezza di 9 vittorie e 2 sole sconfitte, senza mai pareggiare.

Con 46 gol fatti le azzurre possono vantare il miglior attacco del girone, accompagnato dalla miglior difesa con sole 6 reti incassate.

«Il bilancio è positivo - così il presidente Stefano Verga -, anche perché siamo ai quarti di finale della Coppa Italia che è un altro obiettivo a cui teniamo molto - prosegue il presidente -. Sono molto contento della scelta fatta in estate di dedicarmi al calcio femminile anziché a quello maschile e le soddisfazioni che ne sto ricavando sono molto maggiori. Ero convinto di aver allestito una squadra forte e il primo posto attuale è dove meritiamo di stare».

Ora qualche giorno per ricaricare le batterie con le festività natalizie, ma il ritorno in campo è previsto già per domenica 5 gennaio in occasione della penultima giornata d’andata.

Un esordio nel nuovo anno di quelli importanti: il calendario prevede infatti il big match sul campo della Biellese che potrebbe permettere alle azzurre di allungare ulteriormente in vetta: «Andremo la per vincere e per dimostrare di essere la squadra più forte del campionato. Non faccio ancora i nomi ma annuncio che ci saranno due innesti importanti nei prossimi giorni, una giocatrice americana e una spagnola che andranno a migliorare ulteriormente la rosa» conclude il presidente Verga.


© RIPRODUZIONE RISERVATA