L’ex Raggio Garibaldi  «Per me è decisiva»
RAGGIO GARIBALDI (Foto by Fabrizio Cusa)

L’ex Raggio Garibaldi

«Per me è decisiva»

«Guardando il cammino di entrambe poi è davvero difficile che una delle due possa sbagliare qualcosa»

Nella sfida per la vittoria del campionato c’è anche una sfida a una parte importante del suo passato. Silvano Raggio Garibaldi e il Mantova, una storia di quattro anni.

Una storia finita da pochi mesi, adesso necessariamente riposta in un cassetto ben chiuso.

«Perchè sinceramente vivo questa partita solo pensando a quanto è importante per il Como, e dunque anche per me che gioco nel Como». Anche perchè per lui, come per tutti, ciò che conta adesso è uscire il prima possibile dalla serie D.

«Ma certamente il destino a volte è proprio strano, è l’unico girone dove ci sono due squadre di questo livello, e sono proprio queste due...».

«E sì, sicuramente è più importante della partita di andata – giocata quando lui ancora non c’era,ndr -, anche perchè guardando il cammino di entrambe poi è davvero difficile che una delle due possa sbagliare qualcosa. L’equilibrio si può e si deve invertire domenica. Per questo è importantissimo che si giochi in casa nostra. E’ vero, dopo Natale al Sinigaglia abbiamo avuto qualche difficoltà, ma ci siamo già ripresi. Solo episodi. Noi nel nostro stadio siamo fortissimi. E non sono così d’accordo con chi dice che il Mantova gioca meglio mentre noi la mettiamo sulla fisicità. Una squadra che ottiene i risultati che stiamo ottenendo noi di qualità ne deve avere per forza...».


© RIPRODUZIONE RISERVATA