Lorini e Casartelli in Coppa Europa

I due comaschi in settimana debutteranno nella seconda manifestazione per importanza, dopo la coppa del mondo

Lorini e Casartelli in Coppa Europa

Una abita ad Erba e l’altro a Como città.

Non proprio le “location” più gettonate per gli sport invernali e lo sci alpino in particolare, di alto livello. Eppure in settimana Giulia Lorini e Athos Casartelli, debutteranno nella seconda manifestazione per importanza, dopo la coppa del mondo, la coppa Europa. Una doppia chiamata che sottolinea la grande crescita del movimento comasco. E se per la ventenne erbese Lorini, la convocazione è dovuta, dopo le tre vittorie della prima parte di stagione, per il diciassettenne comasco Casartelli è il premio per i tanti sacrifici messi assieme, compresa la scelta di gareggiare per uno sci club valdostano, quello di Gressoney. Lorini alle parole preferisce i paletti e le discese. E nemmeno la prima volta in coppa, giovedì a San Candido, allenta la sua riservatezza. Anzi il suo primo pensiero è al numero di partenza. «Purtroppo partirò con un pettorale alto quindi l’obiettivo è la qualifica alla seconda manche- dice -. Per me è già un grande risultato esserci ma c’è ancora molta strada da fare», il pensiero volutamente riduttivo di Lorini. Che ricordiamolo, si è data appuntamento a fine stagione, per decidere, sulla base dei risultati, del suo futuro. Chissà che la coppa Europa, non la spinga a continuare. «Sono stato colto di sorpresa dalla convocazione perché alla mia età è un sogno poter partecipare ad una gara di questo livello - il pensiero di Casartelli in lizza da martedì a venerdì a Sella Nevea nelle discipline veloci -. Come obiettivo mi prefisso di essere uno dei migliori Aspiranti e un buon piazzamento tra i Giovani, per essere chiamato ad altre gare di spessore internazionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}