Magatti, due mete con l’Italia

Magatti, due mete con l’Italia

La nazionale femminile conquista il primo successo nel Sei Nazioni 2015, andando ad espugnare per 31-8 il terreno di casa della Scozia

Grande Maria Magatti, grande Italdonne. La nazionale femminile conquista il primo successo nel Sei Nazioni 2015, andando ad espugnare per 31-8 il terreno di casa della Scozia. E la ventiduenne rugbista comasca è stata una delle protagoniste, andando in meta per due volte. La prima in apertura al 6’ quando concludeva con una schiacciata un’azione sviluppatasi lungo la linea dell’out. La seconda alla mezz’ora, quando rintuzzava le velleità di rimonta delle padrone di casa mettendo a referto, scartando l’avversaria, la terza meta ufficiale della sua carriera in azzurro. Magatti, che è arrivata all’ottava presenza con l’Italdonne, usciva al 78’ lasciando spazio a Federica Cipolla. La prestazione dell’ala comasca (anche in Scozia coach Di Giandomenico l’ha utilizzata nel ruolo che riveste nella squadra di club, il Monza) è stata superba

© RIPRODUZIONE RISERVATA