Mauri inizia la Sbk alla tv  «Ma poi arriviamo anche noi»
lorenzo mauri (Foto by Nicola Nenci)

Mauri inizia la Sbk alla tv

«Ma poi arriviamo anche noi»

Domenica inizia il mondiale, il Team Motocorsa enterà in scena dalla terza corsa a Jerez,a fine marzo

Nel weekend parte in Australia il Mondiale Superbike. Nel 2020 vi correrà stabilmente anche il Team Motocorsa di Lurago d’Erba, dopo il debutto in due sole gare nel 2019. La squadra entrerà in scena solo dalla terza gara (dopo le due gare extraeuropee di Australia e Qatar) a Jerez. Ma per Lorenzo Mauri, anche se per ora davanti alla tv, è ovvio che non possa essere un Mondiale come gli altri.

Sabato sarai davanti alla tv, ma (immaginiamo) sarà diverso.

«Certo che sarà diverso. Avrò una emozione particolare, e anche una adrenalina speciale. Perché mi piacerebbe essere, con tutta la mia squadra, già in pista a confrontarmi con gli avversari. A verificare i risultati dei test invernali. A capire se davvero ci possiamo assestare dove vorremmo».

Che sarebbe?

«Ci sono quattro squadre satellite Ducati, dietro quella ufficiale di Redding e Davies. Siamo noi, il Team Barni con Camier, il Team Go Eleven con Rinaldi e il team Brixx con Barrier. Il primo obiettivo sarà confrontarci con queste squadre. Poi siamo uomini di corse e siamo portati a guardare più su, alle squadra immediatamente dietro le squadre di seconda fascia. Dall’altra parte siamo anche uomini pragmatici e che siamo abituati a confrontarci con i dati. Decide il cronometro. Solo allora sapremo dove siamo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA