Mobilitazione contro la violenza Il calcio comincerà in ritardo
Mobilitazione del calcio contro la violenza

Mobilitazione contro la violenza
Il calcio comincerà in ritardo

Sabato e domenica fischi d’inizio posticipati di 5 minuti per il settore giovanile e di 10 per i dilettanti

Ancora un caso di violenza nei confronti degli arbitri di calcio: il Comitato Regionale, questa volta, condanna e reagisce. Sabato e domenica, infatti, l’inizio di tutte le partite regionali e provinciali sarà ritardato di dieci minuti.

Il provvedimento riguarda anche le partite del settore giovanile e scolastico, che slitteranno di cinque minuti. Prima del calcio d’inizio, inoltre, le società dovranno diffondere un messaggio contro ogni forma di violenza sui campi. Iniziative mai viste in precedenza, almeno in Lombardia, segno che si è oltrepassato il limite.

L’episodio che ha scatenato la reazione dei vertici del calcio lombardo si è verificato domenica, nel campionato di Terza categoria pavese, quando un arbitro – il ventenne Mirko Pelaia – è stato aggredito da un calciatore del Frascatorre, dopo la sua espulsione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA