Corti ha firmato
Farà la 24 Ore di Le Mans

Con il team francese Ain in compagnia di Bradley Smith e Correntin Perolari al debutto nella classica di durata con una Yamaha

Corti ha firmato Farà la 24 Ore di Le Mans
claudio corti

Claudio Corti nel weekend di Pasqua farà il debutto alla 24Ore di Le Mans, una delle corse di durata più famose del mondo, all’interno di un campionato che negli ultimi anni ha allargato molto il suo livello tecnico e di popolarità. Corti, ex pilota del motomondiale e anche della Superbike iridata, dopo una serie di test, ha raggiunto l’accordo con il Team Ain, francese, che schiererà una Yamaha guidata, oltre che dal comasco, anche dall’inglese Bradley Smith e dal francese Correntin Perolari.

Corti e Smith hanno una società a 360° nel mondo delle corse, e i due sono stati avvicinati dalla squadra per una serie di collaudi di messa a punto. Lavorando in pista è nata l’idea che fossero proprio loro due a guidare la moto. Ogni pilota, in questa gara, guida per un’ora per lasciare la sella al compagno. Dunque un’ora di guida e due ore di riposo.

Sembra stabilito che sia proprio Corti il pilota scelto per la partenza e la prima fase di gara. Delle tre categorie che partecipano, mischiate, alle gare di durata (Superbike, Superstock e Open), Corti correrà nella Superbike, dunque nella più competitiva, quella per i primi posti.

«Sono molto contento - ha detto Claudio -, una esperienza che mi mancava. Abbiamo fatto i test, e siamo andati forte. Abbiamo chiuso al settimo posto. Guidare a Le Mans sotto l’acqua, mi ha riportato con la mente al podio in Moto2 del 2012. Abbiamo una concorrenza molto forte in questa categoria: Canepa, Gino Rea, Simeon e altri, tutta gente con esperienza nel Mondiale. Adesso devo concentrarmi sulle specifiche di questa specialità, dove la costanza e il non fare errori sono alla base di un buon risultato. Sono contento di affrontare questa esperienza con l’amico Bradley».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True