Cappellini torna alla guida
Per la Pavia-Venezia

Lo farà con un catamarano Dac di F1 di nuova concezione, da lui progettato e costruito, con motore a quattro tempi montato su una barca da corsa

Cappellini torna alla guida Per la Pavia-Venezia
GUIDO CAPPELLINI E IL NUOVO CATAMARANO CON MOTORI A 4 TEMPI CON CUI FARà LA PAVIA - VENEZIA
(Foto di Gianfranco Casnati)

Guido Cappellini ritorna a correre. Il comasco dieci volte campione del mondo di Formula 1 Inshore, attualmente team principal del Team Abu Dhabi sarà al via della Pavia-Venezia, che ritorna dopo 10 anni e si correrà il prossimo 6 giugno. Lo farà con un catamarano Dac di F1 di nuova concezione, da lui progettato e costruito, con motore a quattro tempi montato in anteprima mondiale su una barca da corsa . Si tratta del Mercury 360, che appunto è un’assoluta novità nella motonautica, messo a punto e collaudato da Cappellini durante l’inverno con lo scopo di aprire la strada verso la tecnologia intesa alla riduzione di fonti inquinanti.

Dopo i dieci titoli mondiali di F1 e la vittoria in Classe 1 Offshore a Como nel 2012, Guido Cappellini, dopo nove anni dunque lancia una nuova sfida con l’obiettivo di completare il mosaico dei suoi successi da pilota, costruttore e collaudatore. E’ da tempo, infatti, che il fuoriclasse comasco sta lavorando a questo progetto, durante le pause degli impegni di calendario del Mondiale di F1, dove in cinque anni al Team Abu Dhabi ha già vinto dieci iridi come team manager. L’emergenza Covid 19 dall’anno scorso ha ridotto drasticamente le gare mondiali e ciò, in un certo senso ha favorito l’intensificazione delle sperimentazioni, delle prove e dei collaudi, sino ad arrivare a varare nella capitale emiratina il primo catamarano da corsa a quattro tempi, con tutte le performance e affidabilità richieste per competere ad alti livelli.

Del resto questo è sempre stato lo stile di Guido Cappellini che gli ha permesso l’ascesa al top dei piloti e dei costruttori. «La Pavia-Venezia è sempre stato il mio sogno – spiega - che non avevo mai potuto realizzare essendo stato impegnato per anni nella F1. Adesso che la gara ritorna dopo dieci anni di assenza, voglio prendere l’occasione per farla, ma non solo per poter dire di prendervi parte, ma per essere al massimo della competitività e raggiungere un nuovo traguardo». Manca solo questa praticamente alla collezione? «Infatti e voglio essere pronto in tutti i sensi. F1, Classe 1, 6 Ore di Parigi, 24 Ore di Rouen, Centomiglia sono obiettivi che ho raggiunto. Adesso sono addirittura due nuovi: vincere la PaviaVenezia e battere anche il record di Zantelli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}