Motzo e Cantù: «Mai mollato E adesso testa alla capolista»
Matheus Motzo (Libertas Cantù) (Foto by Cusa)

Motzo e Cantù: «Mai mollato
E adesso testa alla capolista»

Il punto ottenuto a Caorle tiene la Libertas nei piani alti: «Ma possiamo fare sempre di più»

Con i suoi 31 punti, Matheus Motzo è stato sicuramente un punto di riferimento del recupero che la Pool Libertas ha ottenuto su Motta di Livenza. A Caorle, la formazione canturina s’è sì fermata sul 3-2 per la squadra di casa, ma è stata comunque in grado si recuperare dall’iniziale 2-0, perdendo poi al tie-break nonostante un match point in mano proprio sul finire di quest’ultimo.

«È stata una partita molto dura», racconta Motzo ripensando alle fasi clou della gara contro l’Hrk. «È stato più o meno come l’abbiamo preparato», continua riflettendo su un match che sembrava essere scappato via e che, invece, la Libertas ha avuto la forza di riprendere per i capelli, seppur non riuscendoci fino in fondo.

Di fronte a «una squadra che batte e che difende forte», Cantù ci ha provato fino all’ultimo pallone: «Abbiamo cercato di tenerle testa e di vincere fino all’ultimo. Questo, nonostante nei primi due set abbiamo avuto diverse difficoltà», ammette il bomber canturino riportando l’attenzione sui primi due set finiti con i punteggi di 25-19 e 25-22.

A quel punto, quando la situazione sembrava precipitare, la Libertas ha trovato in sé la forza di rilanciare la sua azione, e nonostante abbia «commesso qualche errorino di troppo», è – a dirlo è sempre l’opposto numero 5 - «comunque riuscita a strappare un punto su un campo piuttosto difficile».

Alla soddisfazione per aver riacciuffato gli avversari, Cantù non può nascondere un tantino di delusione per aver male interpretato l’avvio di gara, consentendo a Motta di Livenza di prendere il largo. Ciò, anche in considerazione della posizione in classifica attuale che, nonostante il mezzo passo falso, la vede comunque in seconda posizione a -2 dalla vetta della serie A2.

«Non siamo del tutto contenti perché si può fare sempre qualcosina in più. In settimana penseremo a lavorare su tutto ciò che c’è da sistemare in vista della partita contro Castellana Grotte», prosegue Motzo indicando la via per affrontare al PalaFrancescucci la capolista Bcc.

«Stanno giocando forte, soprattutto in casa loro. Hanno un bel tifo e un ritmo molto alto. Nonostante abbiamo preso soltanto un punto siamo ancora nella parte alta della classifica e andremo a giocarci la partita contro la prima in classifica cercando di portare a casa quanti più punti possibile», conclude.


© RIPRODUZIONE RISERVATA