Martedì 01 Luglio 2014

Nespoli scende dalla bici

«Ora penso a studiare»

Nespoli in testa al gruppo
(Foto by lariosport lariosport)

Si assottiglia ancor di più la già esigua pattuglia di ciclisti comaschi professionisti in attività dopo la decisione di Simone Nespoli di appendere la bicicletta al chiodo. Adesso sono rimasti in cinque: oltre alle punte Luca Paolini e Mauro Santambrogio (dovrebbe rientrare in autunno) ci sono il canturino Davide Ballerini, l’erbese Matteo Spreafico e Simone Carantoni di Locate Varesino. Gli ultimi tre, tutti compagni di squadra di Nespoli nel Team Idea, che ha cercato di lanciare nella fascia Continental, diversi prospetti di valore. L’arosiano, che ha compiuto 19 anni l’8 marzo scorso, però non ce l’ha fatta.

«E’ stata una stagione difficile per me - confessa il comasco -. Non sono riuscito a trovare il giusto rapporto tra l’attività sportiva e quella scolastica e così ho deciso di smettere». Quella dello studio non è una scusa per Nespoli, magari per nascondere la mancanza di risultati. «Il migliore è stato un ventunesimo posto, ma avevo ancora molto da imparare. La categoria era una novità assoluta e avevo bisogno di tempo per adeguarmi e capire. Dovevo ancora arrivare alle competizioni che contano».

© riproduzione riservata