Nessuna offerta per il Como  Si va verso la terza asta
fissore (Foto by Fabrizio Cusa)

Nessuna offerta per il Como

Si va verso la terza asta

Il Como non sarà acquistato neppure in questa seconda asta. Al temine ultimo per presentare le proprie credenziali in Tribunale, nessuno lo ha fatto

Nessuna busta, nessuna offerta. Il Como non sarà acquistato neppure in questa seconda asta. Oggi, temine ultimo per presentare le proprie credenziali in Tribunale, nessuno lo ha fatto. E così l’incertezza sul futuro della società di prolunga, verso una fine che ancora nessuno può prevedere. La sensazione che nemmeno questa sarebbe stata la volta buona era già circolata nei giorni scorsi, insieme però anche a qualche voce contraria. Lo stesso curatore Francesco Di Michele, che un paio di settimane fa aveva pubblicamente sollecitato la necessità di arrivare presto a una conclusione positiva della vicenda perchè altrimenti sarebbero cominciate a subentrare delle reali difficoltà economiche nella gestione del Como, domenica allo stadio non aveva voluto spegnere del tutto le speranze. Il Como era in vendita a 535.000 euro, un prezzo con un ribasso già previsto nella stessa asta. Quindi, si poteva arrivare a comprare la società con circa 400.000 euro, per la precisione 401.250. Ora, procedendo con lo stesso meccanismo di ribasso, del 25 per cento, si arriverà quindi intorno ai 300.000, ma tutte le spiegazioni tecniche saranno fornite domani in Tribunale da Di Michele.


© RIPRODUZIONE RISERVATA