Niente Spa per Uboldi: lascia E i Roda saranno soltanto tre
Davide Roda sarà in gara nel weekend a Spa Francorchamps

Niente Spa per Uboldi: lascia
E i Roda saranno soltanto tre

Vigilia tormentata della quinta e penultima tappa dell’Elms

L’esordiente ha rotto con il team e non corre. Il papà bloccato da infortunio

La scorsa primavera a Silvestone erano partiti in i comaschi nell’European Le Mans Series (ELMS), ma per la quinta e penultima tappa sulla pista di Spa Francorchamps, scenderanno solo in quattro. Per il Belgio non è nemmeno partito Davide Uboldi, mentre dei quattro Roda, “papà” Gianluca rimarrà in tribuna. Ci sarà invece Matteo Cairoli.

Cominciamo da Davide Uboldi, esordiente “rivelazione” nell’endurance continentale nella classe LMP3. Il quarantaquattrenne pilota comasco aveva conquistato lo scorso luglio una strepitosa vittoria a Zeltweg sul Red Bull Ring, ma a fine agosto a Le Castellet il suo rapporto con il team novarese Eurointernational si era incrinato. Sta di fatto che all’autodromo francese, Uboldi aveva avuto un malore e, sceso dalla Ligier JS P3 Nissan dopo le prove libere del giovedì, era andato in albergo, rifatto la valigia e tornato a casa. «Ero stato rimproverato per aver avuto un malore – così il pilota comasco – e ciò ha acuito una situazione già tesa perché non condividevo alcune scelte tecniche. La situazione non è cambiata in questo spazio di tempo da fine agosto, quindi ho deciso di non andare a Spa. Anzi non ci sarò nemmeno all’ultima prova di Portimao, in Portogallo».

A difendere i colori comaschi nella LMP3, quindi, rimane il sempre presente gentleman driver Davide Roda alla guida della Norma M 30 Nissan dell’Oregon Team , avvicendandosi con il colombiano Andrea Mendes, e Dario Capitanio. dell’Oregon Team Norma M 30 Nissan.

Nella massima serie, la LMP2, Andrea Roda, l’americano Mattew McMurry, il francese Andrea Pizzitola dell’Algarve Pro Racing tentano per quinta volta con la Ligier JSP217 Gibson di conquistare un podio, invertendo il trend negativo imputabile in gran parte alla sfortuna.

Dopo il podio mancato per un secondo a Le Castellet, questa volta vuole proprio salirci Giorgio Roda nella LM GTE con la Ferrari F488. Ma questa volta non ci sarà papà Gianluca a dare il cambio, perché bloccato da un fastidioso mal di schiena. Ciò però non gli impedirà di stare in tribuna ad incitare i figli. Nella stessa serie Matteo Cairoli cerca il riscatto con la Porsche 911 RSR dopo la deludente trasferta nel WEC ad Austin.


© RIPRODUZIONE RISERVATA