Pallanuoto Como al via  «Salvezza, poi vediamo»
FRANCESCO ZONI COACH PALLANUOTO COMO (Foto by Fabrizio Cusa)

Pallanuoto Como al via

«Salvezza, poi vediamo»

Intevista all’allenatore Francesco Zoni, al primo anno sulla panchina della squadra comasca che affronta il campionato di serie B

I suoi primi quarant’anni Francesco Zoni li ha passati, sportivamente parlando, nelle piscine di mezza Italia. Da giocatore prima, da allenatore di formazioni giovanili e della squadra femminile di serie B della Como Nuoto poi, con la promozione nella serie maggiore.

Ora Zoni è diventato allenatore della Pallanuoto Como, succedendo al non riconfermato tecnico croato Miroslav Trumbic, e da sabato comincia il ballo, e si spera anche il bello. Il torneo di serie B inizia fra pochi giorni, la squadra è profondamente rinnovata e l’innesto di forze nuove e giovani segna la svolta nella filosofia della Pallanuoto Como: non è fuori luogo parlare di una Pallanuoto Como 2.0. A Zoni è stato chiesto di agglomerare al meglio le forze rimaste coi nuovi innesti, avendo un occhio di riguardo per le forze nostrane che fra qualche anno dovranno garantire l’indipendenza tecnica al club comasco.

Obbiettivo della stagione?

«La salvezza. Spero non sia un traguardo troppo ambizioso e che ci sia spazio, una volta ottenuta, per toglierci qualche soddisfazione. L’importante però è seguire il percorso di crescita dei giovani ed aiutarli ad ambientarsi in serie B, loro ed i genitori ci mettono grande passione ed impegno, sarà una bella avventura».


© RIPRODUZIONE RISERVATA