Bulgheroni: «Como Nuoto
più forte delle avversità»

Il presidente confermato dopo un quadriennio segnato da molti risultati sportivi positivi in tutti gli ambiti nonostante la pandemia

Bulgheroni: «Como Nuoto più forte delle avversità»
MARIO BULGHERONI
(Foto di Fabrizio Cusa)

Un quadriennio in archivio, un altro che si apre e che si concluderà nel 2024. Mario Bulgheroni è stato confermato alla guida della Como Nuoto, il suo vice sarà Davide Malnati. Nel consiglio entrano Sabrina Zucconi, Susanna Boscaino, Patrizia Tagliabue, Derek Sala e Martino Romanò.

Si è chiuso un quadriennio segnato da molti risultati sportivi positivi in tutti gli ambiti, dalla battaglia con Pallanuoto Como per la sede di viale Geno e, inevitabilmente, dalla pandemia e dalla chiusura di Muggiò. Che poi resta il fulcro di tutto, di un’attività che – nonostante tutto – è proseguita. E proseguirà.

«Del resto abbiamo 102 anni, o perseveriamo o cambiamo sport: non possiamo permetterci il lusso di rinunciare alla nostra storia. Anche a costo di scaldare l’acqua del lago, andiamo avanti pur tra mille difficoltà. Ora – ammette Bulgheroni – il problema vero è programmare: cerchiamo di farlo comunque, ma navigando a vista, perché la situazione come abbiamo visto è mutevole».

I temi caldi sono due, Muggiò e la pandemia: «Muggiò risolveva tutti i problemi, nostri e delle altre società. Era un centro funzionale, soprattutto era un centro dove si incontrano i tecnici. Ora siamo dispersi, a Lentate e Legnano: ci costa il doppio, siamo costretti a chiedere aiuto alle famiglie e per la pallanuoto ci sono problemi».

Non mancano però i motivi per guardare al futuro con ottimismo: «Valuto positivamente i quattro anni dal punto di vista sportivo. Abbiamo ottenuto la promozione in A2, le Rane Rosa sono sempre ai vertici, nel nuoto abbiamo conquistato medaglie ai campionati italiani: ora, abbiamo sette-otto atleti nei primi 15 in Italia nelle rispettive categorie, un risultato straordinario».

Non ci fosse la pandemia a complicare tutto… «È difficile parlare di sport di questi tempi, ma resistiamo, superiamo ostacoli apparentemente insormontabili. Anche la cosa più semplice, ora ci è impossibile, come organizzare per esempi o delle amichevoli. Ma reagiamo e la soddisfazione è enorme».

Soluzioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}