Parte il campionato LarioEsport
Squadre comasche, anche il Como

Ogni squadra manda un suo giocatore a rappresentarla. Il team virtuale scelto con i colori della squadra vera

Parte il campionato LarioEsport Squadre comasche, anche il Como
Una immagine di calcio virtuale
(Foto di lariosport lariosport)

Accendente la consolle, si gioca! Prende il via oggi la LarioEsport Cup, il primo torneo di calcio virtuale riservato ai calciatori dilettanti comaschi, ma non solo. E’ un’iniziativa del portale Lariopsort.it che, dato il lungo stop dei campionati, ha deciso di organizzare questo torneo di calcio in versione esport, con il semplice scopo mantenere vivo un movimento ultimamente abbastanza preoccupato per la propria sorte.

La particolarità di questo torneo online, che si gioca con Fifa20 - il videogioco di calcio più diffuso al mondo - su PlayStation 4, è che i partecipanti sono tutti tesserati per società calcistiche del territorio e che quindi rappresenteranno la propria squadra utilizzando un team di Fifa20 con i medesimi colori.

Una scelta, in fase d’iscrizione, dettata da motivazioni cromatiche e in alcuni casi anche affettive. Come nel caso di Matteo Bossio, centrocampista e gamer del Sagnino che ha potuto scegliere la squadra del cuore: il Crotone.

Tra i 32 partecipanti non mancano le curiosità. Su tutte la presenza del Como, rappresentato dal suo centrocampista Gabriele De Nuzzo: «Fin da piccolo sono sempre stato un grande appassionato di videogiochi, non solo Fifa, e mi ritengo un ottimo giocatore – ha detto entusiasta lanciando la sfida agli altri gamers -. Durante la quarantena ho passato tanto tempo davanti alla PlayStation, abbiamo anche organizzato un torneo tra compagni di squadra: mi lascio coinvolgere dalle sfide. Giocare contro le squadre comasche è una bellissima idea: è un modo per passare il tempo, sfidando ragazzi che magari non posso conoscere nella realtà. Vediamo però se troviamo uno più forte di me: è una materia in cui sono molto preparato...».

Diversi “millennials” al via e da tenere d’occhio tutti, perché col joypad contano i polpastrelli e non l’età. C’è il classe 2005 Lorenzo Ferro della Fulgor che giocherà con il ManCity, il 2004 Alessio Politi della Cittadella con il Wolverhampton e anche il Giovanissimo 2006 della Pro Olgiate Gabriele Speranza con il Napoli. Ma la più giovane è una ragazzina, ed è la più bella sorpresa nel ranking di questa prima LarioEsport Cup. Si tratta della tredicenne Camilla Matteazzi, Esordiente dell’Acf Como che gareggerà con l’Argentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}