“Piccoli Calciatori”  adesso tocca a voi  «Spazio formativo»
Da sinistra Maurizio Introna, Gianluca Zambrotta, Diego Minonzio con l’inserto e Roberto Galia (Foto by foto butti)

“Piccoli Calciatori”

adesso tocca a voi

«Spazio formativo»

Presentata l’iniziativa editoriale lanciata dal nostro quotidiano in edicola in allegato ogni martedì. Zambrotta e Galia ospiti d’eccezione ieri al Driver

Divertirsi in campo, divertirsi sfogliando il giornale. Se “Piccoli Calciatori” riuscirà a unire questi due momenti, allora sarà un successo. E ci sono tutti gli ingredienti perché questa iniziativa editoriale, lanciata dal quotidiano “La Provincia”, diventi prima di tutto momento di unione per mamme, papà, figli e parenti.

“Piccoli Calciatori”, il nuovo inserto che debutterà in edicola in allegato (gratuito) a “La Provincia” il 16 ottobre e che uscirà tutti i martedì , è stato presentato ufficialmente al Driver di via Pasquale Paoli. Con due ospiti d’eccezione, introdotti dal direttore del nostro quotidiano Diego Minonzio, come Gianluca Zambrotta e Roberto Galia, che hanno parlato davanti a una folta platea di addetti ai lavori e appassionati.

«È un inserto dedicato alle classi di età più giovani - ha esordito Minonzio mostrando il numero zero della pubblicazione - che vivono il calcio come puro divertimento. Non c’è alcun intento di creare inutili competizioni. Il nostro è un giornale istituzionale, per famiglie, sul campo da 127 anni: vogliamo che “Piccoli Calciatori” sia uno spazio formativo, un momento divertente per i nostri lettori».

A Como, uno dei pochi esempi di sogno diventato realtà è Gianluca Zambrotta. Un ex bambino che voleva giocare a calcio con gli amici ed è riuscito nel 2006 a sollevare la Coppa del Mondo: «È una bellissima iniziativa - ha detto il campione - perché riguarda l’attività di base. Quando è bello vedere i risultati, le classifiche e, come succederà grazie a questo inserto, anche la propria foto o la vignetta».

Poi si è lasciato andare ai ricordi: «Una sera chiesi a mio padre di portarmi a giocare a calcio. Iniziai in oratorio a Rebbio, con l’Us Alebbio ed è lì che ho vissuto le emozioni più belle legate al calcio giocato da bambino. E mi piaceva al lunedì controllare i risultati. Ma diciamola tutta: sono i padri quelli più interessati alle classifiche…».

Non resta che passare in edicola il 16 ottobre e tutti i martedì che seguiranno: con “Piccoli Calciatori” non ci si annoierà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA