Porro fa il ragioniere a Bassano  Sesto posto, resta in corsa per l’Irc
Paolo Porro

Porro fa il ragioniere a Bassano

Sesto posto, resta in corsa per l’Irc

Diversi contrattempi hanno ritardato la corsa. «Non ho voluto rischiare più di tanto».

Aveva visto giusto Paolo Porro quando alla vigilia aveva detto che il Rally di Bassano, seconda tappa dell’International Rally Cup (Irc) 2020, sarebbe stata una gara molto complicata. Così è stato, terminando al Palasport di Bassano del Grappa ben oltre l’orario stabilito.

Alla guida della Ford Fiesta Wrc in equipaggio con il navigatore Paolo Cargnelutti, Porro è finito sesto senza rischiare più del dovuto, quel tanto che basta per finire terzo assoluto in classifica generale, con le carte in regola per giocarsi il podio nell’ultima prova dell’Irc all’Appennino Reggiano il 13 dicembre.

Il comasco, comunque ha recuperato nel corso delle prove speciali, dopo essere finito decimo al termine della prima. «Sono successi diversi contrattempi, che hanno causato sospensioni varie e l’annullamento della penultima prova speciale – spiega Paolo Porro – allungando di molto i tempi, ma nel complesso è andato tutto bene, perché non ho voluto rischiare più di tanto. Tra l’altro abbiamo avuto qualche problema al turbo in conseguenza della toccata al San Martino di Castrozza, tuttavia sono riuscito a gestire bene la corsa».

Per la cronaca la gara è stata vinta da Alessandro Battaglin sulla Hyundai i20 Erc, che è stato in testa dalla prima all’ultima prova speciale, seguito dal varesino Damiano De Tommaso e da Manuel Sossella. Nel rally storico terzi i comaschi Enrico Volpato e Samuele Sordelli sulla Ford Escort , dopo che avevano vinto le prime due prove speciali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA