Prima prova nazionale Giovani Ferrari è la regina del fioretto
Carlotta Ferrari (a sinistra) nel corso della semifinale

Prima prova nazionale Giovani
Ferrari è la regina del fioretto

Comense subito in bella evidenza nella gara di La Spezia

Carlotta Ferrari si è imposta nella prima prova nazionale Giovani di fioretto. La Comense Scherma ha festeggiato anche l’ottimo 7° posto di Arianna Proietti. Bene anche Irene De Biasio, 23° e Anna Zoni, 31° che hanno messo una seria ipoteca sul pass per i tricolori. La Spezia ha ospitato le più forti fiorettiste Giovani.

Tra questi di diritto c’è Carlotta Ferrari che ieri ha confermato tutto il bene che si dice di lei. Iniziamo dalla finale che è stato il capolavoro della nerostellata. Messa di fronte a Giulia Amore, più volte nazionale, l’allieva dei maestri Serena Pivotti e Massimiliano Bruno, ha lottato con grande forza e alla fine ha portato il successo dalla sua parte con il punteggio di 15-13.

Erano molti anni che la Comense Scherma non saliva sul gradino più alto del podio in una prova nazionale, nella categoria Giovani. Il percorso di Ferrari era iniziato con il terzo posto dopo il girone. La corsa all’oro è partita con il 15-4 alla monzese Incorvaia ed è proseguito con il sofferto 13-11 con la padovana Pompilio (unico momento di sofferenza, prima della finale).Ottavi senza storia con la nerostellata che si libera per 15-6 della livornese Biasco. Il successo per 15-6 con la “fiamma gialla” Lorenzi, apre alla comasca la porta per il podio. Ferrari però non vuole fermarsi e così in semifinale annichilisce, con un perentorio 15-7, Eleonora Candeago (Esercito), sicuramente non una delle ultime arrivate.

Sulle ali dell’entusiasmo la comasca toglie di mezzo anche l’ultimo ostacolo e diventa la regina della gara. Bellissimo percorso anche per Arianna Proietti. L’alzatese, tornata appositamente dagli States per la gara, arriva sino ai quarti dove sbatte contro Giulia Amore e si arrende per 11-15. Per lei un ottimo 7° posto. Finisce nei sedicesimi la corsa di Irene De Biasio ed Anna Zoni. Stop alla seconda diretta per Lea Zoni. Giornata storta per Mateu Coll Gari a Madrid, dove era in programma la seconda prova nazionale assoluti di fioretto. Il nerostellato è uscito nei sedicesimi per mano di Carlos Llavador Fernandez che si allena a Frascati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA