Rane Rosa ancora ko

Per quasi due tempi, la Como Nuoto ha retto l’urto della migliore della classe. Poi nell’ultimo minuto della seconda ripresa, Bologna ha assestato i colpi

Rane Rosa ancora ko

Per quasi due tempi, la Como Nuoto ha retto l’urto della migliore della classe. Poi nell’ultimo minuto della seconda ripresa, Bologna ha assestato i due colpi letali, sui quali ha poi costruito la larga vittoria per 7-15. Le Rane Rosa subiscono la partenza veemente delle ospiti (0-3), poi con un’azione farraginosa ma vincente segna Francesca Bosco, accorcia Repetto e pareggia Fisco con un bell’alzo e tiro. Si intravedono le prime crepe nell’intelaiatura comasca: alla fine del primo tempo, Pellegatta e Giraldo hanno già subìto due espulsioni, quest’ultima uscirà definitivamente pochi minuti dopo. La Como Nuoto ha la determinazione giusta, segna Fisco su rigore la rete dell’unico vantaggio (4-3), Maria Romanò si mette in evidenza col suo duro lavoro in posizione centrale che frutta diverse superiorità (purtroppo ancora una volta mal sfruttate), le lariane si riportano in attacco per cercare l’allungo. Sull’errore comasco, Budassi segna in controfuga la rete del 4-4, poi in un attimo Bologna sfrutta al meglio le occasioni ed effettua il break (4-6). Accorcia Maria Romanò, ma le energie fisiche e mentali cominciano ad entrare in riserva: nel terzo tempo la Como Nuoto perde Mossi e Pellegatta per falli, Pozzi è costretto ad un lungo impiego della linea verde. E così Bologna ha vinto largamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}