Rane Rosa, baby in acqua  Ritorno alla normalità
il gruppo under 14 delle rane rosa della Como Nuoto con l'allenatrice Bianca Romanò (Foto by Edoardo Ceriani)

Rane Rosa, baby in acqua

Ritorno alla normalità

Gli allenamenti delle squadre della Como Nuoto Recoardo sono continuati nonostante la perdurante mancanza di spazi negli impianti cittadini

La ripresa dei campionati giovanili delle più diverse discipline sportive simboleggia il ritorno alla normalità dopo una sospensione molto lunga.

Gli allenamenti delle squadre della Como Nuoto Recoardo sono continuati nonostante la perdurante mancanza di spazi negli impianti cittadini, richiedendo sforzi supplementari ad atleti e famiglie.

La passione ha sconfitto il Covid e tutte le ristrettezze che questo ha imposto, ora è il momento del divertimento, della gioia del tornare a confrontarsi in acqua con le tradizionali rivali.

Le Rane Rosa potranno schierare una formazione per categoria, Maria Romanò è a capo della struttura tecnica che prevede la presenza di altri tre collaboratori, Jamila Tedesco, Andrea Verga e Bianca Romanò.

Non tutto però è tornato esattamente come prima: il campionato Under 14 resterà regionale e solo quelli di livelli di età superiore avranno uno sbocco nazionale.

Inoltre i vari tornei si svolgeranno con dei mini-concentramenti, o come si suole chiamarle adesso, delle “bolle”, che prevedono che si disputino più partite in un giorno, di durata inferiore (due tempi e non quattro).

Il torneo che ha rotto gli indugi aprendo ufficialmente la stagione è stato quello Under 14: sabato scorso, infatti, la sede della Como Nuoto di viale Geno ha ospitato il match nella piscina all’aperto tra le comasche e la Canottieri Milano, vinto facilmente dalle Rane Rosa.

Sabato prossimo prende il via il campionato regionale Under 16: il concentramento comprende Nuoto Club Milano, Canottieri Milano e AN Brescia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA