Roma fa ricorso al Tar, anche Cantù sta alla finestra

L’Eurobasket preannuncia altre vie legali per avere l’ammissione nel girone della S. Bernardo

Roma fa ricorso al Tar, anche Cantù sta alla finestra
Romeo Sacchetti nella sede della Pallacanestro Cantù
(Foto di Gorini)

Eurobasket Roma bocciata anche dal Collegio di Garanzia del Coni: in attesa della pubblicazione delle motivazioni della sentenza, la società capitolina pensa già al ricorso al Tar per far valere le proprie ragioni.

Esclusa per un Bat relativo a due stagioni fa – sul piatto il mancato pagamento di una parte degli emolumenti dovuti all’ex canturino Damian Hollis -, l’Eurobasket è l’anello mancante nel girone Verde di A2, in cui è stata inserita la S.Bernardo Cantù. E questo preannunciato ricorso alla giustizia amministrativa potrebbe paradossalmente anche far slittare l’inizio del campionato. La situazione è quindi tutta in evoluzione.

I problemi di Roma però non andranno a toccare, almeno per ora, il lavoro di Cantù e delle altre squadre che, dalla prossima settimana, cominceranno il lavoro in palestra in vista della nuova stagione. Per la S.Bernardo mercoledì visite mediche per tutti, giovedì primo allenamento in palestra, al “Toto Caimi” di Vighizzolo.

A fine agosto e i primi di settembre ci saranno le prime amichevoli: il 31 scrimmage contro l’Olimpia Milano, il 3 settembre test contro la neopromossa in A2 Juvi Cremona a Vighizzolo, il 7 settembre il tradizionale “Trofeo degli Angeli”, a Casnate, contro Brescia.

Poi, la stagione comincerà a entrare nel vivo con i primi impegni ufficiali. Si parte con il girone eliminatorio di Supercoppa: Cantù sarà impegnata in casa sabato 10 settembre contro l’Urania Milano, il 14 e il 17 trasferte a Casale Monferrato e Torino. Prima di campionato sabato 1 ottobre al “PalaLido” di Milano contro l’Urania. Eurobasket Roma permettendo.
L. Spo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA