Sinigaglia, copertura rifatta Ma in tribuna piove lo stesso
La nuova copertura è costata 140 mila euro (Foto by Cusa)

Sinigaglia, copertura rifatta
Ma in tribuna piove lo stesso

Ancora problemi per lo stadio, i tifosi protestano

È costata poco più di 140 mila euro, è stata inaugurata lo scorso 25 settembre, ma fa già acqua da più parti. La nuova copertura della tribuna del Sinigaglia, al primo vero test, ossia l’acquazzone che ha portato alla sospensione della partita contro l’Oltrepo’ Voghera, non ha retto del tutto.

Domenica, in un paio di punti nella parte più alta della tribuna laterale – nei settori più vicini alla curva dei tifosi del Como - l’acqua cadeva come se la copertura nemmeno esistesse. Impossibile prendere posto nelle prime file, come documentano anche alcune foto e video postati sui social network. Ovviamente la situazione ha provocato un disagio per tanti tifosi che abitualmente prendono posto nella parte superiore della tribuna, anche se tutti hanno potuto tranquillamente assistere alla partita cambiando posizione.

Più che altro, ora in molti si chiedono come sia possibile che un lavoro commissionato dal Comune – la ditta appaltatrice è la Bea Service di Civitavecchia, direttore lavori l’ingegnere Andrea Zuccalà, funzionario tecnico del settore Opere pubbliche – e ultimato meno di due mesi fa, presenti già dei problemi.

Il Calcio Como ha già messo al corrente in via informale Palazzo Cernezzi, previsto nei prossimi giorni un sopralluogo per cercare di trovare una soluzione e, soprattutto, capire se si sia trattato di un problema strutturale o se invece siano state le particolari condizioni meteorologiche – pioggia unita a un forte vento – a provocare l’allagamento della tribuna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA