Già l’ora dell’hockey
«Campionato durissimo»

Coach Malkov: «Faremo di tutto per non ripetere il piazzamento. La mentalità della squadra, rispetto ai primi anni in cui ho allenato, è cambiata»

Già l’ora dell’hockey «Campionato durissimo»
hockey como in azione
(Foto di lariosport lariosport)

«Sarà un campionato durissimo, con tutte le avversarie che si sono rinforzate ma io vedo un progresso nei ragazzi e ho fiducia». Petr Malkov si appresta ad affrontare la quarta stagione alla guida dell’Hockey Como. Domenica con la trasferta a Cavalese, contro il Valdifiemme, inizia il torneo di Italian hockey league. L’anno scorso non era finita nel migliore dei modi, con l’ultimo posto ed una retrocessione “sterilizzata” dalla riammissione.

«Ovviamente faremo di tutto per non ripetere il piazzamento - chiarisce il tecnico ucraino che ha un contratto sino al al 2021 -. La mentalità della squadra, rispetto ai primi anni in cui ho allenato, è cambiata. In meglio. I ragazzi hanno dimostrato di voler lottare anche fuori casa. Prima, invece, partivano già rassegnati per la sconfitta. Che poi arrivava, anche in maniera netta, con otto/dieci gol incassati». L’anno scorso a fare la differenza, in negativo, anche lo straniero. Adesso il messicano Hector Majul, nelle prime uscite amichevoli, ha dimostrato di poter diventare un fattore in più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True