Un “Jack Canali” grandi firme Sorride la coppia Puppi&Giudici
Francesco Puppi e Gloria Giudici festeggiano il successo al “Jack Canali”

Un “Jack Canali” grandi firme
Sorride la coppia Puppi&Giudici

Un successo enorme per la gara di ieri ad Albavilla

La gara perfetta. L’edizione numero 46 del trofeo Jack Canali non poteva essere migliore: vittorie comasche, nel maschile con Francesco Puppi, nel femminile con la fidanzata del campione guanzatese, Gloria Giudici; i 150 iscritti, un buon numero per l’unica corsa in montagna comasca che abbia il titolo di nazionale; la splendida giornata e la festa che ha preceduto e fatto seguito alla gara.

Grandi nomi al via ieri mattina da piazza Roma ad Albavilla, compreso Puppi che ha collaborato all’organizzazione, con lo storico team del Gruppo Bolettone.

Il guanzatese (26 anni), campione iridato nelle lunghe distanze, ha voluto mettersi in luce anche come atleta. E c’è perfettamente riuscito, imponendo il suo ritmo e involandosi in testa alla gara.

L’importante vantaggio gli ha permesso di affrontare con serenità anche i 108 “pazzeschi” metri di dislivello, concentrati nei 200 metri del Jackewall finale, la terribile ascesa con la sua pendenza crudele, da vero vertical. Puppi è arrivato solitario sul traguardo, posto ai 1.317 metri della Croce sulla cima del monte Bolettone, dopo aver percorso 6,7 chilometri, con un dislivello positivo di 900 metri. Per il guanzatese il tempo di 36’47” che non batteva il record di 35’42”.

Nel femminile anche Gloria Giudici (ventiquattresima assoluta) ha dominato la gara. L’appianese (30 anni) ha chiuso la sua fatica in 44’44”, superando la valtellinese Elisa Compagnoni (argento, + 2’31”) e Arianna Oregioni (bronzo, + 2’42”).


© RIPRODUZIONE RISERVATA