Valerie Still e la Comense  Venticinque  anni dopo
Gambe rigorosamente sotto il tavolo per le partecipanti alla reunion della Comense campione d’Italia 1991

Valerie Still e la Comense

Venticinque anni dopo

Alcune giocatrici protagoniste del primo scudetto nerostellato dell’era moderna (1991) si sono ritrovate per una cena in città

Un quarto di secolo or sono la Comense conquistava il suo primo scudetto dell’era moderna. Ebbene, a 25 anni di distanza dallo storico accadimento, molte di quelle protagoniste che indossavano la divisa nerostellata si sono ritrovate non solo ovviamente per celebrare l’avvenimento ma anche per riabbracciare una delle due americane di allora (l’altra era Bridgette Gordon) vale a dire Valerie Still, per la prima volta di nuovo a Como dopo aver lasciato l’Italia una ventina d’anni fa.

Niente parquet, però, stavolta la partita si è giocata con le gambe sotto il tavolo... A onor del vero, una tavolata in cui sono andate a referto alcune ex giocatrici che ancora risiedono in zona (da Viviana Ballabio a Laura Gaudenzio, da Serenella Bianco a Elena Brena) oltre a Silvia Todeschini ormai saldamente accasatasi a Bergamo, Stefania Passaro rimasta fedele alla sua Rapallo, un paio di bambine a quel tempo quali Sara Gaspari e Stefania Maranesi e un paio di ormai ex giovanotti quali l’accompagnatore Carlo Colombo e la memoria storica del Palasampietro, Angelo Migliavada. Oltre naturalmente a lei, Valerie Still che nel frattempo ha intrapreso l’attività di scrittrice.

L’articolo completo e l’intervista a Still sulla Provincia di lunedì 13 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA