Vegni al Panathlon  «Giro sul Lario? Perfetto»
Alessia Giordano durante la premiazione assieme ad Achille Mojoli, all'allenatrice, ai suoi famigliari e al presidente della commissione Premio Giovani Biagio Santoro. Maurizio Casarola (Foto by Maurizio Casarola)

Vegni al Panathlon

«Giro sul Lario? Perfetto»

Il patron Rcs: «Adesso sediamoci al tavolo, però, perché ci sono altre realtà interessate»

La “Cena degli Auguri di Natale” del Panathlon, all’Hotel Palace, ha spostato l’attenzione di tutti sul Giro di Lombardia. Ospite d’eccezione della serata, infatti, era Mauro Vegni responsabile Rcs per il ciclismo, che incalzato dalle domande di Edoardo Ceriani capo dello sport del quotidiano La Provincia, ha parlato quasi esclusivamente del futuro della corsa che, a stagioni alternate, divide arrivi e partenze tra Como e Bergamo. L’accordo quadriennale che univa le due città in una perfetta alternanza, si è chiuso con l’edizione del 2017. Che si fa ora? Si rinnova? O addirittura c’è la speranza di vedere l’arrivo del Lombardia sempre a Como?

La risposta di Vegni ha lasciato sul tavolo spiragli di ottimismo sul rapporto futuro tra la nostra città e la corsa: «Como, sia sotto il profilo delle bellezze del territorio e anche per le caratteristiche tecniche del tracciato, dovrebbe essere l’appuntamento fisso del finale del Lombardia. Adesso sediamoci al tavolo, però, perché ci sono altre realtà interessate».


© RIPRODUZIONE RISERVATA