Allagamenti a Cantù e Cermenate  Due persone intrappolate in auto

Allagamenti a Cantù e Cermenate

Due persone intrappolate in auto

Mercoledì sera sono intervenuti pompieri e protezione civile per una ventina di emergenze. Acqua nella chiesa canturina di Sant’Antonio

Un violento nubifragio che si è abbattuto con particolare intensità su Cermenate, mercoledì sera, allagando case e cantine ma anche il piano seminterrato della scuola elementare di via Montessori, gli spogliatoi del centro sportivo, la palestra della piscina comunale.

Un’automobile con due persone a bordo è rimasta bloccata, in panne in mezzo all’acqua alta in via San Francesco D’Assisi. Mezz’ora circa, dalle 21.30 alle 22, quella che viene chiamata comunemente una bomba d’acqua.

È bastato però perché il sistema fognario finisse al collasso, incapace di ricevere una simile quantità d’acqua. E il risultato sono stati una ventina di interventi da parte dei vigili del fuoco, arrivati da Como, Lomazzo e Appiano Gentile.

Con loro anche la protezione civile, i Volontari del Lario. Lo stesso sindaco Luciano Pizzutto è stato impegnato fino alle ore piccole: «Si è trattato di un evento eccezionale, il sistema fognario non credo avrebbe comunque retto di fronte a una simile situazione».

La casa allagata via Salvo d'Acquisto a Cermenate

La casa allagata via Salvo d'Acquisto a Cermenate
(Foto by Silvia Cattaneo)

Intanto i cittadini fanno la conta dei danni. Roberta Bellotti, in via Salvo D’Acquisto, esprime la propria esasperazione. Un primo allagamento era avvenuto una decina d’anni fa, poi si è attrezzata, acquistando una pompa, e da allora l’ha scampata. Problemi anche a Cantù, con la protezione civile cittadina mobilitata. A finire allagate diverse zone, dalla chiesa di Sant’Antonio a piazza Piave a Vighizzolo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA