«Amianto all’ex Itis, Regione assente  Non si sa nulla da un mese e mezzo»
L’ex Itis di Mariano Comense: qui potrebbe sorgere la nuova Tenenza dei carabinieri di Mariano

«Amianto all’ex Itis, Regione assente

Non si sa nulla da un mese e mezzo»

Il Comune di Mariano ha notificato la diffida a bonificare il tetto dell’edificio, ma non ha ricevuto alcuna risposta

Non una parola pubblica, né una telefonata, tantomeno un comunicato di presa visione anche solo per email.

A distanza di 45 giorni da quando il Comune ha notificato la diffida a bonificare il tetto dell’ex Itis di via Rutschi dall’amianto che lo ricopre per oltre seicento metri quadri, Palazzo Lombardia tace. A renderlo noto è l’assessore all’Ambiente e Urbanistica, Giovanni Pellegatta: «Dalla Regione non è arrivata ancora nessuna risposta» dice lapidario, senza nascondere una certa dose di amarezza.

«Hanno ancora un altro mese e mezzo per rispondere visto che abbiamo dato 90 giorni di tempo alla Regione per intervenire sul tetto dello stabile dal momento della notifica dell’atto, come da prassi» spiega Pellegatta che, però, sperava in una replica più celere. Anche e soprattutto perché «ci hanno sempre detto che i soldi per l’intervento sono già stati stanziati» aggiunge, ricordando come poco più di due anni fa, la Regione abbia inserito nel piano delle opere pubbliche 200 mila euro per dare avvio al cantiere di bonifica del tetto dell’ex scuola dalle lastre di amianto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA