Arosio, il cedro centenario non c’è più  Era stato piantato 183 anni fa
L’abbattimento del cedro centenario da tempo malato

Arosio, il cedro centenario non c’è più

Era stato piantato 183 anni fa

Ultimato l’abbattimento della pianta secolare Ha attraversato tre secoli ed era gravemente malata

Ormai al centro della villa rimane solo un ampio spazio vuoto. Sino all’altro giorno era occupato dal cedro ultracentenario che con i suoi altissimi rami ospitava, soprattutto nelle prime ore del mattino, moltissimi uccelli e che dispensava la sua ombra nella zona di cortile della residenza di via Oberdan al civico 47.

La notizia dell’abbattimento era nota, ma a cose fatte, in molti hanno esternato il loro rammarico, sui social. Qualcuno si è anche “arrabbiato” per quello che riteneva uno scempio. Invece è stata un’eutanasia, per porre fine alla vita dell’albero, che secondo i calcoli sarebbe stato piantato 183 anni fa, che era un ammalato grave. Dall’aspetto, imponente e nello stesso tempo slanciato, non lasciava intravedere i gravi problemi che lo affliggevano.

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 27 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA