Arosio, la  rotatoria sulla Valassina  Fine delle svolte vietate
Il cantiere sulla Valassina nella zona dell’Unes procede a passo spedito

Arosio, la rotatoria sulla Valassina

Fine delle svolte vietate

Iniziato l’intervento tra le vie Sirtori e Sauro Costerà 280mila euro e andrà avanti fino a ottobre

A inizio ottobre la viabilità sulla via Valassina (strada provinciale 41), nel tratto arosiano compreso tra le vie Sirtori e Nazario Sauro, sarà completamente rinnovata.

Sono iniziati i lavori per la costruzione di una rotatoria, all’altezza del supermercato Unes. Un intervento divenuto indispensabile dopo l’apertura, proprio sulla via Valassina, del multisala di Cinelandia e delle altre attività commerciali, presenti nel complesso. L’aumento del traffico e la volontà di scongiurare al massimo le pericolose svolte vietate, messe in atto per evitare di allungare il percorso, hanno indotto alla costruzione della rotatoria.

Al momento attuale le automobili che intendono cambiare direzione, utilizzano il sottopasso che mette in comunicazione via Nazario Sauro a via Sirtori. Un accesso che, tra l’altro impedisce il passaggio ai veicoli “alti”, avendo un’altezza massima di due metri. Il sottopassaggio inoltre ha creato, negli ultimi anni, molti problemi, soprattutto durante i violenti temporali estivi, con ripetuti allagamenti.

La rotatoria, (diametro di 35 metri, ndr), oltre a permettere l’inversione di marcia, senza il salto di corsia, mette in comunicazione, anche le strade collaterali.

Una rotatoria più piccola, permetterà l’immissione e l’uscita nella via a fondo chiuso, monte San Primo. Via Sirtori sarà percorribile nei due “rami”: quello che prosegue in direzione delle vie Resegone e Ghisallo e quello che conduce ai parcheggi del supermercato Unes.

© RIPRODUZIONE RISERVATA