Biciclette, mobili e pure un carrello  «Poco senso civico tra i cittadini»
Una bicicletta gettata nella Roggia

Biciclette, mobili e pure un carrello

«Poco senso civico tra i cittadini»

Mariano, il bilancio della Protezione civile dopo l’ultimo intervento

E il vice sindaco si arrabbia per i rifiuti che vengono abbandonati

Un paio di biciclette, dei pezzi di mobili e persino un carrello della spesa del supermercato. Questa la lista, solo degli oggetti più ingombranti, recuperati dalla Protezione civile di Mariano, durante l’ultima pulitura della Roggia. Un “bottino” che lascia perplesso il vice sindaco Fermo Borgonovo. «Ma che non è una novità -spiega l’amministratore - Alcuni mesi fa erano stati addirittura recuperati dei cartelli della segnaletica stradale».

Ormai è un’abitudine, quella di “ripescare” dalle rogge cittadine, materiale d’ogni tipo. Spesso infatti chi deve disfarsi di qualcosa d’ingombrante, preferisce non recarsi alla discarica cittadina, ma liberarsene (probabilmente notte tempo) in una delle rogge che attraversano il territorio comunale.

E che si tratta di un vezzo comune, è dimostrato dal materiale raccolto (biciclette, motorini e “grandi” elettrodomestici, oltre agli immancabili sacchetti di plastica, il più delle volte contenenti anche l’immondizia) durante le diverse campagne di “bonifica”, attuate dalla Protezione civile. Non solo per la pulizia e il decoro, ma anche per evitare pericolose conseguenze (come è avvenuto negli anni scorsi) durante le abbondanti precipitazioni. Un’abitudine che il vice sindaco, stigmatizza. «E’ il segnale più evidente dello scarso senso civico da parte di alcuni cittadini -dice -. Che senso ha buttare un carrello della spesa? Forse pensavano di fare compere nella roggia. E questa è solo la parte più evidente ed eclatante, che è sotto gli occhi di tutti».

L’articolo completo su La Provincia di giovedì 1 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA