Cantù, gattini travolti da auto pirata
Uno è morto, l’altro è ferito

È successo in via Arconi. Proteste: «Non può non essersi accorto di averli investiti»

Cantù, gattini travolti da auto pirata Uno è morto, l’altro è ferito
La gattina sopravvissuta all’investimento

L’auto pirata ha investito due gattini ancora cuccioli. Uno è morto poco dopo. Mentre la sorellina, una micetta, è rimasta ferita: sotto cura, sta provando a riprendersi. È questa la conseguenza di quanto avvenuto nel pomeriggio di martedì in via Arconi, all’altezza dell’incrocio con via Dalmazia, in direzione centro. A denunciarlo pubblicamente è l’automobilista che si è fermato a soccorrere i micetti. «L’auto davanti a me ha investito questi gatti. Uno era agonizzante, l’altro si muoveva. Ho bloccato la strada per raccoglierli. È successo verso le 17.30» ha detto. «I due gattini avranno avuto al massimo un mese, ed erano a distanza di cinquanta metri uno dall’altro - prosegue - Ora non voglio nemmeno pensare che lo abbia fatto apposta, ma mi chiedo, possibile che non si sia accorto? Se ne investi uno, rallenti, almeno un pochino, e a nemmeno cinquanta metri di distanza ne investi un altro, e non ti fermi a capire se li hai presi veramente o meno?». «Uno sono riuscito a salvarlo e ora si trova in degenza alla clinica veterinaria Città di Cantù, che ringrazio per aver preso in carico la questione, ma l’altro purtroppo non ce l’ha fatta. Mi piacerebbe pensare che nel 2021 con le auto che abbiamo e con tutti i sistemi di sicurezza di serie, cose di questo genere non succedano, eppure...». La segnalazione è stata commentata con sdegno da diversi internauti nei confronti di chi, appunto, ha tirato dritto senza fermarsi. E a molti sembra strano che chi era al volante non si sia accorto di nulla. Dalla clinica veterinaria di via Giovanni XXIII arrivano notizie confortanti sulle condizioni della gattina. «Il fratellino purtroppo è morto quasi subito. La gattina sta abbastanza bene - dicono i veterinari - Cerca casa, anche se forse qualcuno intenzionato ad adottarla potrebbe già esserci». Intanto, le foto della gattina, che ancora non ha un nome, la mostrano in qualche posa felina e alle prese con la pappa nella ciotola rosa.

(Christian Galimberti)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}