Cantù, il Festival del Legno  è subito pronto a stupire
La base per l’installazione di Boeri è pronta: oggi sarà posizionata in piazza Garibaldi

Cantù, il Festival del Legno

è subito pronto a stupire

Al via domani la sesta edizione dell’evento che vuole esaltare il patrimonio culturale canturino

Scocca l’ora del Festival del Legno edizione 2018, la sesta, anche se, per la prima volta, si cambia nome, non più Festa del Legno. Da domani, pronti via, con un ricco weekend di eventi. Ma già oggi il Festival avrà, come ideale anticipazione, l’arrivo in piazza Garibaldi della Radura, progettata da Stefano Boeri Architetti, lo stesso studio delle torri del Bosco Verticale di Milano. Una firma prestigiosa - Boeri è presidente di un’istituzione del design quale la Triennale di Milano - e una rassegna che, per l’assessore alla cultura e alle attività economiche Matteo Ferrari, sarà un’attrattiva non solo per la Città del Mobile e il circondario. Grazie anche alle diverse offerte culturali in calendario.

Oggi, quindi, la Radura. Verrà montata all’interno dell’isola pedonale di piazza Garibaldi. Si tratta dell’atto conclusivo del lavoro di squadra che, in queste settimane, ha coinvolto cinque aziende del territorio: Tabu, Emmemobili, Cappelletti srl, Arsagome, Demoenergia. Quattro metri di diametro, dotata di sedute, custodita da più di 170 pali, alti fino a cinque metri, illuminazione notturna, la Radura diventerà uno spazio di relax nel cuore della città. E non solo per queste due settimane, dato che poi resterà a Cantù.

Ma non ci sarà solo la piazza in formato vetrina per il Festival. In due settimane, gli eventi saranno tantissimi, dai talk, alle Botteghe Aperte, a cui partecipano sempre più aziende. E poi i laboratori per ragazzi, le mostre, gli approfondimenti sul design.


© RIPRODUZIONE RISERVATA