Cantù, ladri acrobati in via Milano  Ma i residenti riescono a cacciarli
La palazzina presa di mira dai ladri, proprio sopra un noto ristorante

Cantù, ladri acrobati in via Milano

Ma i residenti riescono a cacciarli

Venerdì alle 21 faccia a faccia con una coppia che si arrampicava al civico 71/a. Erano due uomini a volto scoperto, con accento straniero, che si sono subito dati alla fuga

L’ultimo assalto dei ladri, in via Milano, è stato caratterizzato da un faccia a faccia con i residenti. È successo venerdì, verso le 21. Quando una coppia, per la precisione, di ladri acrobati, ha iniziato la scalata sulla parete di un edificio di via Milano per raggiungere gli appartamenti al di sopra del ristorante Pane&Trita, poco dopo l’incrocio con via Brighi e via Torino, caratterizzato dalla scultura del Nastro di Moebius.

I ladri, stavolta, hanno dovuto desistere. Si sono trovati, sopra le loro teste, due residenti appena rientrati. Scesi al volo, sono stati costretti ad andarsene. «Andiamo via», ha detto distintamente uno dei due ladri all’altro.

Vestiti normali, a volto scoperto, accento straniero. Così si sono presentati all’appuntamento con il furto, nella prima serata di venerdì. Contando sul fatto che qualcuno potesse essere fuori a cena, al cinema.

O per il weekend. A raccontare quanto avvenuto, è un residente delle sei famiglie che abitano nella palazzina. Al civico 71/a, hanno vissuto una particolare serata movimentata. Tutti, infatti, sono stati richiamati dalle grida. La confusione scaturita dalla sorpresa di vedere i ladri scalatori a pochi metri da una ringhiera. Considerata la presenza del locale Pane&Trita, al rialzato inferiore, non sarebbe stata un’altezza nemmeno di così poco conto, quella da raggiungere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA