Cantù, scuole da rifare  Si parte dall’asilo di Fecchio
L’ingresso della scuola di Fecchio (Foto by Stefano Bartesaghi)

Cantù, scuole da rifare

Si parte dall’asilo di Fecchio

Tre le priorità individuate dal Comune per l’anno prossimo: già duecentomila euro per la materna della frazione. Poi toccherà alle elementari delle vie Andina e De Gasperi

Il 2017, nell’agenda dell’amministrazione, è l’anno delle scuole. Tre le priorità già individuate: la materna di Fecchio, le elementari di via De Gasperi e poi quelle di via Andina. Solo il primo cantiere, però, ha già la certezza di partire, al termine del prossimo anno scolastico.

Per quanto riguarda gli altri due, pur molto urgenti, serve il sostegno economico dello Stato per riuscire a coprire le spese previste. Quindi, dice l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Di Febo, «effettueremo i lavori se il governo Renzi manterrà la parola data».

Nel triennale delle opere pubbliche gli stanziamenti per interventi sull’edilizia scolastica sono tra i più corposi. Per la materna di Fecchio la previsione è già sull’anno prossimo, previsione di spesa da 200mila euro. Nel dettaglio, la scuola San Carlo stanzierà 64mila euro e il Comune altri 200mila. In programma c’è l’ampliamento dell’asilo, aggiungendo un’aula, il che permetterà anche di individuare una zona per la refezione. E poi la certificazione antisismica.

Altri dettagli sul giornale in edicola domenica 14 agosto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA