Carimate, firme contro  i pendolari di Cantù
Il parcheggio della stazione di Carimate è spesso sovraffollato

Carimate, firme contro

i pendolari di Cantù

«Rubano i parcheggi». Petizione per ottenere una quota riservata ai residenti del paese, da identificare con un bollino

Il parcheggio della stazione scoppia, soprattutto a causa dei tanti forestieri che oggi a Carimate trovano rifugio. E allora i pendolari “autoctoni” chiedono posti riservati per i residenti e un vero e proprio bollino per attestare il diritto a utilizzarli. Richiesta che presenteranno ufficialmente tramite apposita raccolta firme. Un’iniziativa che, più che dal desiderio di segregazione per gli altri pendolari in arrivo dai Comuni vicini, nasce dall’esasperazione per la situazione che si è venuta a creare dopo l’istituzione, nei mesi scorsi, del pagamento del posteggio a Cantù Asnago e la conseguente regolamentazione che ha portato un giro di vite sulla sosta selvaggia.

Questi hanno cercato scampo alla multa altrove, e in tanti hanno preso la strada di Carimate, dove proprio davanti alla stazione ci sono due parcheggi liberi e gratuiti. Un’offerta ormai davvero rara. Risultato, oggi sono al tutto esaurito fin dalle primissime ore del mattino e le vetture finiscono lasciate un po’ovunque.

I dettagli su La Provincia in edicola martedì 14 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA