Case di riposo di Cantù e Capiago  Morti venti ospiti in due settimane
La sede storica di via Galimberti della Rsa Garibaldi-Pogliani a Cantù

Case di riposo di Cantù e Capiago

Morti venti ospiti in due settimane

Escalation di decessi alla Rsa “Garibaldi Pogliani”. Positivi 25 anziani e 5 dipendenti su 10 controllati

I numeri rivelano l’emergenza. Perché sono assolutamente fuori da ogni statistica, i decessi registrati nell’ultimo periodo alla Rsa Fondazione Garibaldi-Pogliani: in due settimane, almeno 20 morti nelle tre strutture.

A Cantù, nella sede storica di via Galimberti e in via Fossano. E poi, a Capiago Intimiano. Ma anche i primi esiti sui tamponi preoccupano: il primo campione riferisce della quasi totalità degli anziani ospiti sottoposti al test positivi al Covid-19. Oltre alla metà degli operatori sanitari contagiati.

Una situazione, anche qui, preoccupante. Il direttore generale Giovanna Rubatta ha lavorato anche a Pasqua, spiega Silvano Cozza, presidente di un Cda che presta la propria opera a titolo gratuito, un passato, in più mandati, da consigliere nella Resa. Una situazione del genere, ricorda, non si è mai vista, forse nemmeno immaginata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA