Cermenate rivoluzione della sosta  Si posteggia anche al parco
I parcheggi realizzati all’interno del parco di via Scalabrini: saranno a disco orario

Cermenate rivoluzione della sosta

Si posteggia anche al parco

Decisione presa dalla Giunta per dare una mano al commercio

Nel parco di via Scalabrini l’anno nuovo ha portato sei nuovi posti auto. Sosta veloce, concessa mezz’ora, il tempo di una commissione, per dare una mano ai sempre meno numerosi negozi di vicinato. E proprio in quest’ottica, per aiutare le serrande a restare alzate, la volontà dell’amministrazione comunale è procedere a una graduale regolamentazione delle aree di sosta del centro, introducendo il disco orario, per favorire una maggior rotazione nel loro utilizzo.

A partire dal primo dell’anno i cermenatesi in cerca di parcheggio dalle parti di via Scalabrini hanno una nuova opportunità, possono entrare dal cancello del parco pubblico con l’auto e lasciarla in uno dei sei posti recentemente realizzati.

«Abbiamo ricavato sei posti – conferma il sindaco Luciano Pizzutto – uno dei quali verrà presto riservato ai disabili. Una scelta che abbiamo effettuato perché, dopo la riqualificazione della strada, sono stati tolti un paio di parcheggi che erano una risorsa per le attività commerciali, quindi, viste le richieste in tal senso arrivate, abbiamo proceduto con questo progetto». Nell’estate del 2018, quando l’amministrazione era guidata da Mauro Roncoroni, erano stati eseguiti i lavori per il rifacimento del manto stradale di via Scalabrini, nel tratto tra via Montessori e via Catena, posando una nuova pavimentazione di cubetti in porfido, intervento da 230mila euro il cui costo era stato sostenuto dall’attuatore del progetto che ha visto realizzare la nuova casa di riposo ad Asnago. Progetto che aveva causato la definitiva rottura tra Pizzutto e quella che allora era la sua maggioranza, e si era dimesso dalla giunta in aperta polemica con Polo per Cermenate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA