Ci sono gli arredi Riva 1920  nella trasmissione di Cracco
Carlo Cracco nel suo studio su Sky realizzato da Riva 1920

Ci sono gli arredi Riva 1920

nella trasmissione di Cracco

L’azienda canturina conquista “Hell’s Kitchen”: per lo studio dello chef la libreria di Renzo Piano, la sedia “Gala” di Pininfarina e il tavolo di Terry Dwan

C’è il tavolo dove lo chef Carlo Cracco consuma la colazione, nel suo studio. Dietro, la libreria firmata Renzo Piano. E ancora altri arredi. Al punto che gli occhi attenti dei clienti si sono fatti sentire direttamente in azienda. «Ma avete arredato Hell’s Kitchen allora?».

Così, dicono da Riva1920, le voci arrivate dagli spettatori affezionati al brand di via Milano, che hanno notato design e mobilio direttamente in questa terza edizione del programma in onda su SkyUno.

A molti non è sfuggito anche il fatto che proprio l’anno scorso Cracco sia passato, in occasione della Festa del Legno, da Riva1920 per una serata da protagonista con il pubblico. E un legame speciale, appunto, in effetti c’è. «Cracco - dice Maurizio Riva - è un amico. Ma, in questo caso, non c’è soltanto questo. Chi scegli i pezzi, alla fine, è la produzione del programma».

Ecco quindi la libreria Piano, design Renzo Piano. La sedia Gala, firmata Pininfarina. E il tavolo Bedrock di Terry Dwan. Ma ce n’è anche per il loft, l’area dove i cuochi riescono a trovare qualche raro momento di lontananza dai fornelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA