Controlli sui rifiuti a Mariano  Tre maximulte da 500 euro
I rifiuti abbandonati il primo lunedì di marzo in via Borroni (Foto by Silvia Rigamonti)

Controlli sui rifiuti a Mariano

Tre maximulte da 500 euro

Si sono intensificate le verifiche dei vigili sulla differenziata e anche sul rispetto degli orari. Finora 18 verbali in due mesi: i più cari da 500 euro

Una multa ogni tre giorni, due a settimana, diciotto in due mesi. Tante sono le sanzioni staccate nei primi due mesi dell’anno dalla Polizia locale per contrastare i furbetti dell’ indifferenziata, ossia quanti non separano correttamente la carta dal vetro o l’umido, ancora, espongono i sacchi fuori tempo rispetto al calendario di raccolta o, peggio, li abbandonano a lato delle strade di Mariano.

A rendere noti i dati è l’assessore alle Politiche ambientali, Loredana Testini, pronta ad affiancare alle sanzioni la promozione di una corretta informazione.

I numeri parlano e raccontando di come la sanzione elevata più frequentemente sia quella per l’errato conferimento dei rifiuti, 17 verbali sul totale. L’errore più comune è esporre i bidoni fuori tempo rispetto al calendario della raccolta porta a porta, ma anche utilizzare ancora i sacchi neri banditi ormai da anni o separare male i rifiuti, perché né la ceramica né la lampadine né tanto meno il pirex vanno nel vetro. Così come gli scontrini in carta chimica non vanno smaltiti nella carta.

Piccoli o grandi errori che sono costati 50 euro di multa a ogni famiglia, più le spedizioni, per un totale di 72 euro di contravvenzione. Tre invece le maximulte fino a oggi, due delle quali staccate proprio ieri: 500 euro per abbandono di rifiuti.

TUTTI I DETTAGLI SUL GIORNALE IN EDICOLA MARTEDI’ 3 MARZO


© RIPRODUZIONE RISERVATA