Da Giannino a Graziano   Un altro Brenna al Setificio
L’imprenditore Graziano Brenna

Da Giannino a Graziano

Un altro Brenna al Setificio

Nominato Graziano Brenna al vertice della fondazione dopo la scomparsa di Giannino Brenna

Como

Dopo Giannino alla Fondazione Setificio arriva un altro Brenna, Graziano. L’ente che sostiene l’istituto Paolo Carcano, da sempre un riferimento per il mondo serico, ha deciso di nominare l’imprenditore Graziano Brenna come nuovo presidente onorario, al posto del rimpianto cavaliere del tessile di recente scomparso, Giannino Brenna. I due, nonostante l’omonimia, non sono parenti, ma di certo sono legati dalla stessa passione per il Setificio, un istituto che grazie alla Fondazione è risorto. «Sono contento - commenta Graziano Brenna - il presidente onorario era lui, Giannino, è grazie alla sua personalità, alla sua generosità che è nata la Fondazione. Venuto a mancare questo pilastro, questo simbolo, il consiglio ha invitato me ed io non posso che essere molto felice».

Da anni Brenna si spende per la formazione comasca, per molto tempo all’interno di Unindustria per le scuole dell’obbligo, poi per Fondazione Volta nel campo universitario. Non a caso all’interno della Fondazione Setificio ha già ricoperto praticamente tutte le cariche possibili, compresa quella di presidente. Correva l’anno 1994 quando Giannino Brenna si inventò la Fondazione: il Setificio aveva una grave carenza di alunni, mancava la stima dei comaschi verso questa scuola, si rischiava la chiusura. «Giannino ci ha messo la personalità - ricorda Graziano Brenna - si è speso insieme a un gruppo di amici, con il supporto di due aziende come la Ratti e la Mantero. Il cavalier Antonio Ratti era amico di Giannino perché avevano fatto insieme le serali al Setificio, avevano legato molto con Cristian Mantero, avevano forti capacità economiche da investire nell’istituto. In un decennio il Setificio ha cambiato faccia, diventando un esempio a livello nazionale, merito anche dei presidi, di Anna Cornaggia prima e di Roberto Peverelli poi». Questa scuola oggi non ha più mancanza di iscritti, al massimo ha carenza di spazi. Graziano Brenna è diventato presidente onorario della Fondazione Setificio su proposta dell’attuale presidente Andrea Ferrario, noto imprenditore casnatese. L’assemblea si è espressa all’unanimità a favore riconoscendo a Brenna, Graziano, un diretto passaggio di testimone con l’altro Brenna, Giannino. n 
S. Bac.


© RIPRODUZIONE RISERVATA