Dopo l’asfalto, i marciapiedi  Nuovi lavori a Cantù
Il marciapiede di via Cesare Battisti (Foto by Bartesaghi)

Dopo l’asfalto, i marciapiedi

Nuovi lavori a Cantù

Già stanziati centomila euro per intervenire nei punti più critici per i pedoni: in centro e davanti alle scuole. E con i fondi della sicurezza stradale attraversamenti illuminati nelle vie Mazzini e Grandi

L’amministrazione comincia a guardare dove mette i piedi. O meglio, dove li mettono i cittadini. E per questo le cifre a bilancio per la manutenzione dei marciapiedi si fanno più consistenti, con parecchi interventi previsti per l’anno prossimo.

«Abbiamo già stanziato 100mila euro – conferma l’assessore ai lavori pubblici, Paolo Di Febo – per cominciare. Interverremo nei punti più sensibili, ovvero davanti alle scuole e nelle zone centrali della città. Una scelta politica, per dare un segnale forte di attenzione». Rispondete alle tante segnalazioni dei canturini? «In realtà – prosegue - rispondiamo a quello che noi stessi vediamo in modo lampante girando per la città, e poi sì, anche alle indicazioni che ci sono giunte dalla gente».

Entro la fine dell’anno, sempre su questo versante, si dovrebbero appaltare altre opere in questa direzione: un nuovo marciapiede in via Sparta a Fecchio – utile soprattutto per chi debba raggiungere la casa di riposo Vivaldi – e uno su corso Europa.

E ancora, nell’ambito del progetto di sicurezza stradale dell’importo di 700mila per la metà finanziato dalla Regione, arriveranno gli attesi attraversamenti pedonali illuminati in via Mazzini e via Grandi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA