Due anziani, una donna  e la lite a ombrellate a Cantù  «Il movente è la gelosia»
CANTU’ - L’aggressione è avvenuta davanti all’asilo Argenti di via Dante

Due anziani, una donna

e la lite a ombrellate a Cantù

«Il movente è la gelosia»

La reazione scatenata da un apprezzamento. Diverbio iniziato in piazza Garibaldi, epilogo in via Dante. La vittima, 72 anni, ricoverata al Fatebenefratelli di Erba

L’amore non ha età. E nemmeno l’hanno dimostrazioni di affetto e pulsioni varie. Così può capitare che, anche a più di settant’anni, possa avvenire un regolamento di conti tra due anziani uomini per una donna contesa. Sarebbe questo, a quanto sembra sinora, il movente alla base dell’aggressione perpetrata - giovedì mattina - a colpi di ombrellate ai danni del 72enne finito a terra, in via Dante, con il volto massacrato. Colpi così violenti da spezzare l’asta dell’ombrello stesso. Una reazione da codice penale, secondo quanto ricostruito, scaturita da un’attenzione indesiderata - almeno da una delle due parti - per la stessa donna.

Il triangolo. Lui, l’aggressore, sui 65 anni. L’altro, l’aggredito. E la donna, al centro dell’attenzione di entrambi. A far scattare la violenza, un gesto confidenziale nei confronti della donna stessa da parte di uno dei due uomini. Così è stato definito dagli uomini dell’Arma. La vittima è ricoverata al Fatebenefratelli di Erba

Il servizio su “La Provincia” di sabato 17 settembre 2016


© RIPRODUZIONE RISERVATA