Erba, slittano i lavori in piazza  Cantiere al via solo in autunno
Così piazza Mercato e i portici nell’estate 2020 (Foto by Bartesaghi)

Erba, slittano i lavori in piazza

Cantiere al via solo in autunno

La decisione del sindaco Airoldi per non compromettere l’attività dei locali in centro

Il restauro dei portici e la posa degli arredi sono rimandati all’autunno, per non penalizzare i pubblici esercizi con i tavolini all’aperto in piazza del Mercato. Lo ha deciso il sindaco Veronica Airoldi, rimandando alla prossima riunione della giunta la programmazione dettagliata dell’intervento.«I lavori - chiarisce il sindaco - inizieranno in autunno per concludersi entro la fine del 2021. La pandemia ha fortemente limitato la funzione di questa storica struttura, ma l’amministrazione ha saputo cogliere l’occasione per valorizzare i portici permettendo ai ristoratori e ai bar della piazza di mettere tavoli sia nella piazza che sotto agli stessi». Gli stessi pubblici esercizi hanno chiesto di rimandare i lavori previsti ad aprile e non ancora partiti. Da parte del sindaco arriva il semaforo verde: «Iniziare i lavori chiudendo i portici prima dell’estate come era stato inizialmente programmato avrebbe creato una ulteriore limitazione alle attività di ristorazione della piazza, proprio nel periodo di maggior afflusso di clienti che amano stare all’aperto». Giovedì 13 maggio l’assessore ai lavori pubblici Francesco Vanetti, intervistato da “La Provincia”, ha parlato delle difficoltà ad effettuare gli interventi nei mesi più freddi e piovosi, ma sembrano non esserci altre soluzioni. L’ideale, salvaguardando l’estate, sarebbe partire a settembre, ma il sindaco è deciso a garantire anche «l’eventuale svolgimento della Sagra del Masigott» nella seconda metà di ottobre. Non resterebbe quindi che avviare il cantiere tra la fine di ottobre e i primi di novembre. Il cronoprogramma - tarato sulla bella stagione - prevede tre mesi di cantiere. I lavori sono stati aggiudicati alla Edilgrande Srl di Mariano Comense, il progetto costa 180mila euro.

(Luca Meneghel)


© RIPRODUZIONE RISERVATA