Frontale con auto Motociclista ferito a Fabbrica Durini
Fabbrica Durini - I soccorsi al motociclista (Foto by Foto Bartesaghi)

Frontale con auto
Motociclista ferito
a Fabbrica Durini

L’incidente nella strettoia della frazione di alzate Brianza. Un giovane di 30 anni trasportato dall’elicottero in codice giallo al Sant’Anna

Un incidente tra una moto e un’auto, con il motociclista 30enne finito a terra, trasportato in elisoccorso all’ospedale Sant’Anna di San Fermo. È successo - ieri - nel pomeriggio, poco dopo le 16, in via Manzoni, nel tratto di Fabbrica Durini caratterizzato dalle case contadine abbandonate. Si tratta della strada provinciale tra Canzo e Arosio: in un punto non distante dal centro abitato, è avvenuto il contatto tra i due veicoli. Secondo quanto è stato possibile ricostruire in un primo momento: un frontale, con il centauro rimasto ferito.

Sul posto, un’ambulanza dell’Sos di Lurago d’Erba e l’elisoccorso da Como, per un intervento iniziale in codice rosso, assegnato poi in un meno grave codice giallo. Il ragazzo, dopo le prime cure a lui prestate dagli operatori sanitari del 118, è arrivato all’ospedale comasco, come informa l’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza, poco prima delle 17. Presenti, per ricostruire la dinamica, i Carabinieri di Cantù. Inevitabili le ripercussioni sul traffico per permettere i soccorsi e i rilievi.

Soltanto settimana scorsa, su un altro rettilineo di Alzate, è avvenuto un altro incidente, ben più grave, in cui è morto Angelo Colombo, 66 anni, di Inverigo, tra i fondatori nel 1979 di Aspem Cantù. Colombo era caduto dalla sua bicicletta, in via Santuario, mentre una Dacia Sandero Stepway - al volante una 20enne di Lurago d’Erba - in direzione di Brenna, lo stava sorpassando.

Da capire quanto abbia inciso - o meno - il passaggio dell’auto a fianco sulla caduta, e se via sia un nesso di causalità oppure no con una possibile svolta a destra nel parcheggio sterrato a lato della strada.

Sulla carrozzeria dell’auto non sarebbero stati rilevati evidenti segni di contatto. In un’estate in cui, purtroppo, ogni giorno si contano ovunque diversi incidenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA